TRASFORMARE LA RABBIA CON IL GIBBERISH

POSSO STARE NELLA RABBIA

Ti è mai capitato di sentirti arrabbiato, con qualcuno o per qualche particolare situazione? Di mantenere uno stato di ansia, frustrazione o agitazione e di volerne dire tante?

Magari hai avuto una discussione e senti di non aver detto tutto ciò che volevi, o magari ne hai dette veramente di ogni tipo e hai ferito qualcuno con le tue parole o ti senti ferito.

Probabilmente a discussione terminata i tuoi pensieri sono ancora li, rimugini sull’accaduto, ti crei un film mentale nel quale stai ancora dicendo cose e forse stai sfogando la tua rabbia con parolacce apparentemente liberatorie, stai alimentando pensieri negativi.

Oppure senti di non aver detto abbastanza, hai un nodo in gola, avresti voluto dirne di tutti i colori, ma sei lì a pensare a quello che non riesci mai a dire o a fare, ti senti di nuovo bloccato e ti arrabbi anche con te stesso.

Ecco, hai presente questa sensazione?

Come elabori la rabbia? Ci hai mai riflettuto?

Come ti senti dopo una discussione? Per quanto tempo rimani arrabbiato? Come tratti le persone o ti esprimi parlando di eventi accaduti?

Pensa per un attimo all’immenso potere che hanno le parole in tutto questo.

Possono ferire, possono liberare, ma allo stesso tempo forgiano e materializzano qualcosa e molto spesso, quelle parole che lì per lì sembrano farci stare meglio, con le quali ci siamo sfogati a voce o nei pensieri, hanno in maniera inconsapevole materializzato delle immagini e dei sentimenti. Hanno elaborato inconsciamente degli schemi mentali e stanno modificando le tue percezioni e il tuo modo di reagire alle situazioni e forse anche la tua opinione sulle persone (oltre che su te stesso).

E allora concediamoci di stare nella rabbia… ma in maniera gentile!

ANDARE NELLA GIOIA

Ecco, e se esistesse un modo per annullare le parole e renderci liberi di elaborare la rabbia portandoci velocemente in uno stato gioioso?

Io ne ho testato uno, che devo dire funziona nella maggior parte delle volte.

Ho parlato più volte di Gibberish nei miei articoli. Ho spiegato di cosa si tratta qui e di come lo utilizzo come strumento di rottura con i bambini qui

Oggi invece ti porto un esempio pratico di come allenarsi a trasformare emozioni sfidanti come rabbia, tristezza, frustrazione e lo faccio con un video che puoi vedere qua sotto

IL NONSENSE E LA POSITIVITÀ

Parlare senza senso mi permette di viaggiare in mondi non contaminati dai significati e dai limiti che le parole talvolta fissano. Mi aiuta ad andare nella versione più gentile di me.

Mi permette di non ferire e non ferirmi.

Mi concede di “sentire” e, se usato con qualcuno, di “far sentire”, senza sollecitare in maniera alterata la sfera emozionale, delicata e sensibile, attraverso parole che potrebbero determinare cambiamenti nella percezione di se stessi e degli altri.

Mi permette di concedermi attenzione e di giocare. Permette di entrare in una modalità dove tutto è concesso ma soprattutto di far cadere il muro emozionale sfidante con l’altro, rilasciando gradualmente leggerezza e portando velocemente in una modalità più gioiosa e rispettosa.

Mantieni i tuoi pensieri positivi,
perché i tuoi pensieri diventano parole.
Mantieni le tue parole positive,
perché le tue parole diventano i tuoi comportamenti.
Mantieni i tuoi comportamenti positivi,
perché i tuoi comportamenti diventano le tue abitudini.
Mantieni le tue abitudini positive,
perché le tue abitudini diventano i tuoi valori.
Mantieni i tuoi valori positivi,
perché i tuoi valori diventano il tuo destino.

Mahatma Gandhi

Parlare in gibberish è un modo per stare nella positività. E’ uno strumento che ho testato più volte, che funziona, ma non è detto che funzioni per tutti.

Quindi, ti chiedo semplicemente di provare, di metterti in gioco ed esplorare la TUA voce interiore senza necessariamente dare un senso a ciò che stai per fare.

TI VA DI PROVARE?

La nostra mente razionale ci porta immediatamente a giudicarci, a giudicare e tutto diventa così difficile.

Prova a tornare bambino, nel fantastico e saggio modo di affrontare la vita quando ancora non eri contaminato dalle sovrastrutture che gli adulti creano. Prova a giocare.

DIMMI COME È ANDATA

Grazie di aver letto fino a qui! Spero di averti dato una pillola di allenamento utile per stare nella gioia.

Se hai provato, vuoi provare o condividere con me le tue sensazioni scrivimi! Ti risponderò volentieri!

Oppure seguimi e scrivimi sui miei canali social che trovi alla voce contatti.

UN LABORATORIO ONLINE PER IMPARARE

Se ti va di sperimentare la pratica, imparare a parlare in gibberish esplorando tanti divertenti esercizi e apprendere le basi per utilizzare Il linguaggio del NONSENSE in mille modi puoi iscriverti al laboratorio che si terrà online sabato 13 febbraio.

Oltre a divertirti tantissimo, conoscerai nuove persone che come te vogliono stare nella gioia e ricontattare il proprio bambino interiore.

Tutti i dettagli li trovi in questa pagina

Ma affrettati! Le iscrizioni chiuderanno il 6 Febbraio e i posti sono limitati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.